Aggiornamenti novembre 2019

Settembre 2019: primo incontro fra Azienda, amministrazioni e comunità locali
4 Settembre 2019

Vigonovo, 12 novembre 2019

Nella serata di lunedì 11 novembre 2019, il Sindaco di Vigonovo ha organizzato una commissione territorio allargata a cui ha preso parte anche una delegazione dei gruppi Elettrosotto.

Ciò che di positivo è emerso dall’introduzione del Sindaco è la conferma ricevuta in sede regionale dell’interramento nella tratta Dolo – Camin dell’elettrodotto, con una conseguente riduzione dell’impatto sul territorio dei comuni attraversati.

Di contro, non possiamo che esprimere delle perplessità sulla possibilità di realizzare in aereo la parte di elettrodotto nei comuni di Mira e Dolo: per noi l’elettrodotto è da realizzarsi tutto nel massimo rispetto dell’ambiente e con minime ricadute sui paesi attraversati.

Entrando nel merito delle questioni vigonovesi, vanno studiate e preferite quelle opzioni rispettose dell’integrità dei fondi agricoli, delle abitazioni e delle relative pertinenze. Nella fattispecie, continuiamo a sostenere l’opportunità costituita dal passaggio dell’elettrodotto lungo le strade esistenti, magari sposandolo con opere migliorative tanto nelle infrastrutture viarie quanto nei sotto-servizi.

Dalla commissione è emersa la necessità di individuare un tecnico che possa accompagnare sia la fase progettuale che lo svolgimento dei lavori, curando metro per metro gli interessi della comunità Vigonovese.

Verso la metà di dicembre si terrà una riunione pubblica dove l’amministrazione comunale spiegherà alla comunità gli ultimi aggiornamenti sull’iter progettuale.

L’itinerario prescelto passerebbe a nord dell’Idrovia, escludendo il comune di Saonara.

La nostra posizione sulla stampa locale

 

 

La nostra posizione  è chiara fin dal primo incontro avvenuto in settembre: la realizzazione dell’elettrodotto interrato deve salvaguardare l’integrità dei terreni e i diritti dei cittadini sugli immobili, l’abbiamo esplicitato nel comunicato stampa di settembre e ribadito anche nell’intervista al Mattino di Padova.

 

 

Stesso comunicato stampa ma una titolazione più forte per  la Nuova Venezia che sceglie di rimarcare la questione mirese.

La posizione dei sindaci sulla realizzazione in due tranche dell’elettrodotto è stata ripresa anche da altri articoli che riportiamo diffusamente: Elettrodotto aereo la rivolta dei sindaciElettrodotto non interrato «Mira non è di serie B», Elettrodotto, cambia il percorsoElettrodotto interrato: l’esultanza non è per tutti.

 

Conclusioni e aggiornamenti

 

Mai come in questo periodo è importante tenere alta l’attenzione: una volta stabilito che l’elettrodotto dovrà essere interrato è fondamentale far comprendere tanto alle amministrazioni locali quanto all’azienda le esigenze delle comunità.

 

Per questa ragione è doverosa un’ampia partecipazione alla riunione pubblica che il Comune di Vigonovo intende organizzare per il prossimo 16 dicembre. Ulteriori informazioni verranno divulgate quanto prima.

 

Per chi avesse domande, ci rendiamo disponibili a presentarle durante la serata dopo averle raccolte attraverso la nostra pagina Facebook, via mail a noelettrodottoaereo@gmail.com e in tempi brevi anche nel nostro gruppo Whatsapp.

 

 

Comments are closed.