Elettrodotto Padova – Venezia: primi tentativi di dialogo in occasione di “Puliamo il mondo – 2017”

PETIZIONE PUBBLICA: FIRMA ANCHE TU
1 settembre 2017
Sindaci a Roma: continuiamo sulla strada del dialogo
5 ottobre 2017

Una delegazione di Terna in visita al gazebo No Elettrodotto Aereo, un primo passo a cui ne devono seguire altri nel rispetto della Comunità.

+++ 1 ottobre 2017, comunicato stampa No Elettrodotto Aereo +++
In occasione della manifestazione “Puliamo il mondo” promossa dal circolo Sarmazza di Legambiente, è avvenuto il primo incontro fra una delegazione di Terna e i gruppi No Elettrodotto Aereo che si trovavano sugli argini dell’idrovia con il loro gazebo.
Un incontro che entrambe le parti hanno definito proficuo, volto alla creazione di un confronto quanto più possibile franco e costruttivo, che non si esaurisca insomma in uno sterile muro contro muro ma che sappia proporsi obbiettivi audaci e sappia anche perorare la realizzazione di soluzioni innovative e coraggiose.
Per i gruppi No Elettrodotto Aereo, però, la posizione è chiara e netta: una qualsiasi infrastruttura aerea che gravi unicamente sui cittadini rivieraschi il peso di un siffatto impatto ambientale e sociale è assolutamente irricevibile; ciononostante la volontà di Terna di cercare un dialogo, un’occasione anche informale di confronto è, a nostro avviso, molto positiva e va lodata nel modo più convinto se porta a una radicale inversione di rotta rispetto a quanto in passato l’Azienda ha intrapreso.
Il nostro obiettivo rimane quello di attuare una soluzione economicamente solidale fra le legittime istanze dell’Azienda, del Paese e delle Comunità coinvolte, concetto questo ribadito agli interlocutori di Terna con risoluta cortesia e un pizzico di sana ironia (gli sono state regalate le ormai celebri magliette azzurre e una delle nuove bandiere gialle “Elettrosotto” con dedica).
Al confronto, oltre ai rappresentanti dei Gruppi e di Legambiente, si è poi unito anche il sindaco di Vigonovo Danieletto, il quale ha portato la voce di tutte le amministrazioni coinvolte auspicando un dialogo costruttivo e una progettazione finalmente compatibile con le legittime istanze della cittadinanza.
L’auspicio di tutti è quello di ritrovarsi quanto prima, nelle sedi più opportune, per iniziare un cammino di conciliazione e di sintesi fra le rispettive posizioni a cominciare da mercoledì 4 ottobre quando una delegazione di sette sindaci e rappresentanti della Riviera del Brenta e di Saonara si recherà al Ministero dell’Ambiente per un importante tavolo tecnico sull’argomento.

il sindaco Danieletto con affianco uno dei due manager di Terna con addosso la pettorina di Legambiente “stiamo lavorando per noi”. Un momento di ironia per stemperare il clima, a cui è seguita la consegna delle nostre magliette azzurre ai tre delegati di Terna.

CONTINUA LA RACCOLTA FIRME, SCARICA QUI IL MODULO!

Puliamo il mondo, una giornata per riappropriarci del nostro territorio

Mentre all’ombra del gazebo dei gruppi No Elettrodotto Aereo si consumava il primo round del confronto fra le Comunità e Terna, erano diverse decine i cittadini impegnati nella pulizia degli argini dell’Idrovia.

Puliamo il Mondo, organizzata da Legambiente fin dal 1994, ha visto darsi da fare in quel di Saonara e Vigonovo il suo circolo Sarmazza oltre a numerosi volontari fra cui tanti bambini. La giornata si è poi conclusa con un pranzo comunitario.
L'immagine può contenere: sMS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *