Padova: anche il sindaco Giordani e il vicesindaco Lorenzoni vogliono l’interramento dell’elettrodotto

Sindaci a Roma: continuiamo sulla strada del dialogo
5 ottobre 2017
1 dicembre: incontro pubblico a Sambruson
16 novembre 2017

il vicesindaco Lorenzoni e la delegazione Noelettrodottoaereo.it

09/11/2017   COMUNICATO STAMPA NOELETTRODOTTOAEREO.IT

Padova: anche il sindaco Giordani e il vicesindaco Lorenzoni vogliono l’interramento dell’elettrodotto

Dalle finestre di palazzo Moroni sventola la bandiera gialla “elettrosotto”

Nel pomeriggio di giovedì 9 novembre 2017 una delegazione dei gruppi Noelettrodottoaereo.it ha incontrato il vicesindaco di Padova prof. Arturo Lorenzoni presso Palazzo Moroni.

Un incontro franco e positivo, che ha permesso al vicesindaco di conoscere le preoccupazioni delle Comunità della Riviera del Brenta e di Saonara interessate dal passaggio dell’elettrodotto aereo Dolo – Camin alle quali non è rimasto indifferente, al punto dal voler esporre dalle finestre del suo ufficio affacciato su Piazza delle Erbe una delle bandiere gialle “Elettrosotto – noelettrodottoaereo.it” uguale alle centinaia che ormai svettano dalle finestre e dai poggioli dei nostri paesi.

“Vogliamo ringraziare il vicesindaco Lorenzoni per la disponibilità” fanno sapere dalla delegazione noelettrodottoaereo.it “si è dimostrato paziente nell’ascoltarci e attento nelle verifiche: in nostra presenza ha contattato telefonicamente un collega docente specializzato, il quale l’ha rassicurato sulla fattibilità dell’interramento dell’elettrodotto. Una rassicurazione che l’ha convinto ulteriormente della bontà della nostra battaglia, e ha dato a noi l’ennesima conferma che l’interramento non solo va preferito ma soprattutto è tecnicamente auspicabile”.

A margine dell’incontro con il vicesindaco Lorenzoni, è avvenuto anche un breve saluto con il sindaco di Padova Sergio Giordani, il quale si è dimostrato informato e solidale con la nostra posizione.

Con Padova si va a completare il mosaico delle Comunità contrarie all’attuale progetto, visto che anche la città metropolitana di Venezia vi ha presentato numerose osservazioni in sede di valutazione d’impatto ambientale e la Regione ha più volte ribadito la sua contrarietà.

Sono oltre 3000 le adesioni raccolte alla petizione lanciata nei mesi scorsi dai gruppi e dalle municipalità coinvolte, segno concreto di quanto questa battaglia sia sentita dalle Comunità.

È in programma per il prossimo 1 dicembre una serata a Sambruson di Dolo organizzata in collaborazione con il circolo Legambiente della Riviera del Brenta per illustrare alla cittadinanza il progetto dell’elettrodotto e spiegarne le ricadute negative sui territori coinvolti.

la bandiera gialla “elettrosotto” appesa alla finestra del vicesindaco

da il Mattino di Padova di sabato 11 novembre 2017

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *